Sei qui: Home Il Fotoclub

Chi siamo

logo-trans2Il 15 novembre 1969, un gruppo di appassionati fotoamatori, fondò il Foto Club "La Chimera" con l'intenzione di divulgare la fotografia amatoriale nella nostra città. Sotto l'infaticabile guida di Natale (Lino) Abate, il neonato sodalizio fornì subito prova di grande vitalità, organizzando un corso di fotografia per tutti i fotoamatori aretini.

Nel 1970 aderisce alla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche (FIAF) e organizza il primo "Trofeo Chimera", concorso nazionale di fotografia, che avrebbe visto ben 22 edizioni, l'ultima delle quali nel 1991, sempre raccogliendo grande successo di pubblico e favori dalla critica.

Nel dicembre 1973 l'amministrazione comunale affida al Foto Club "La Chimera" Il compito della ricerca, della raccolta e della riproduzione delle immagini della città prima del 1960 dando così vita a quello che sarà l'Archivio Storico Fotografico Aretino.Con le prime immagini raccolte, fu allestita, nel palazzo Guillichini di Corso Italia, la mostra fotografica "Arezzo ieri" che ebbe uno straordinario successo di pubblico e di critica, tanto ché, il Comune pubblicò il libro "Un po' di Arezzo: appunti con figure", con i testi del giornalista Mario Novi.

Nel 1978 venne indetto un concorso nazionale "LA FIERA ANTIQUARIA DI AREZZO: I PROTAGONISTI E L'AMBIENTE" che ebbe una considerevole partecipazione anche di importanti fotoamatori. Oggi le fotografie del concorso sono custodite presso l'Archivio del Foto Club.

Nel 1986 il presidente Abate ebbe un'altra felice intuizione: capì che, oltre per le foto d'epoca, nasceva un forte interesse tra gli amatori anche per gli strumenti fotografici datati. Nacque, così, "Foto Antiquaria" mostra ­ mercato nazionale di materiale ed attrezzature fotografiche d'epoca, che ha notevolmente contribuito a far conoscere il Foto Club in tutto il territorio nazionale, consolidandone la competenza ed il prestigio fra i collezionisti e gli appassionati di storia della fotografia.

Il primo maggio 1987, per l'impegno profuso nella promozione e divulgazione della attività fotoamatoriale, la FIAF conferisce al Foto Club l'onorificenza BFI ­Benemerito della Fotografia Italiana- e Abate viene nominato Vice presidente nazionale per l'Italia centrale.

Il 26 marzo 1993, con l'approvazione del nuovo statuto, che venne registrato l'8 aprile successivo, si costituì formalmente l'associazione senza scopo di lucro Foto Club La Chimera

Grazie alla esperienza accumulata ed al forte inserimento nel tessuto culturale aretino, nel 1994, con la collaborazione della Associazione Fiera Antiquaria e del Comune, fu possibile produrre artistici e significativi ritratti degli espositori della Fiera, organizzando una sala di posa nella sede del Club. Con ritratti venne organizzata una mostra e prodotto un calendario in occasione del 25° anniversario della Fiera Antiquaria. Oggi fanno parte, a pieno titolo, dell'archivio fotografico quale documentazione storica di una delle principali manifestazioni cittadine.

Nel 1995 la FIAF promuove la manifestazione nazionale "Era l'Italia", che coinvolge ben 150 circoli di città diverse nell'allestimento contemporaneo di altrettante mostre di foto d'epoca. Il Foto Club partecipa con la mostra "Arezzo racconta", esponendo nella propria sede circa 60 fotografie dell'Archivio. La mostra ha un successo straordinario tantoché ne viene ricavato il calendario del 1996, tuttora ricercato oggetto da collezione.

Nello stesso anno viene organizzata la 2a Convention LEICA come edizione straordinaria di Foto Antiquaria nell'ambito della quale vengono allestite alcune mostre fotografiche tra cui, di particolare interesse, quella dei soci del GRUPPO FOTOGRAFICO LEICA (Gianni Berengo Gardin, Vanni Calanca, Pier Giorgio Branzi, ecc) e quella delle Stampe originali di Oskar Barnack.

internisedeNel 1999, trentesimo anno dalla fondazione, si succedono, per il Foto Club, avvenimenti eccezionali e anche molto dolorosi.
In febbraio scompare, purtroppo, il carissimo amico e maestro di vita Lino Abate, fondatore e presidente per 25 anni del Foto Club.

In aprile si organizza il 51° Congresso Nazionale FIAF che viene inserito nella più ampia manifestazione "AREZZO: FOTOGRAFIA E ANTIQUARIATO" nell'ambito della quale si svolge la 27a FOTO ANTIQUARIA, la 360a FIERA ANTIQUARIA e numerose mostre fotografiche tra cui: Mostra dei soci del Gruppo Fotografico Leica, Mostra dei circoli della provincia di Arezzo, Mostra personale di Raffaella Comanducci, Il sogno segreto di Franco Fedeli, Retrospettiva di Mario Leone. Oltre, naturalmente, alle grandi mostre FIAF.

In maggio viene allestita, nella chiesa di Sant'Ignazio, con la collaborazione ed il contributo della Galleria Comunale d'Arte Contemporanea, la mostra di fotografie dell'archivio storico "Arezzo: cent'anni in foto".

In dicembre esce il libro omonimo che conserva l'organizzazione narrativa della mostra e ne mantiene il titolo.

Durante il periodo natalizio l'amministrazione comunale organizza "La Città di Natale" invitando le associazioni culturali a partecipare con proprie iniziative. Nasce così "Una foto con Babbo Natale", attività, divenuta un appuntamento annuale fisso, in cui i soci del Foto Club allestiscono, nella sede dell'associazione, un set fotografico di carattere natalizio e fotografano i bambini insieme a Babbo Natale

Il 2000 si apre con la mostra fotografie dei bambini con Babbo Natale e il Foto Club entra nel mondo del digitale fornendosi di una completa stazione informatica.

Ha così inizio la digitalizzazione delle fotografie dell'archivio che consente, nel dicembre del 2002 dopo un enorme lavoro di restauro, di produrre il videoracconto in VHS "C'ERA UNA VOLTA...AREZZO" e, nel 2004 di approdare a internet con l'obiettivo di rendere consultabile a chiunque l'archivio e far conoscere le opere fotografiche dei soci.

Dalla sua fondazione al 1994, è stato diretto, in modo ineguagliabile, da Natale (Lino) Abate, che lasciò la presidenza per motivi di salute.

Dal 1995 il sodalizio è presieduto da Glauco Ciacci, Vice Presidente di "Lino" fin dal 1990, che ha dovuto affrontare ed introdurre la novità del digitale senza alterare la tradizione del "Chimera"

Attualmente il Consiglio Direttivo è così composto:

Composizione del Consiglio Direttivo per il triennio 2015-2017

  • Glauco Ciacci Presidente
  • Piero Franchini Vicepresidente Responsabile Foto Antiquaria
  • Aldo Luttini Tesoriere-segretario
  • Azelio Magini Responsabile Settore Fotoamatori
  • Giovanni Tortorizio Responsabile Archivio Storico
  • Piero Comanducci Responsabile Settore Cineamatori
  • Enrico Borgogni Consigliere
  • Valentina Casi Consigliere

 

 

call-us

inviaci una Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamaci al 0575 314927 anche via fax 0575 22338

La sede

  • Piazza Grande 21 - Arezzo - Italy
  • Tel 0575 314297
  • Fax 0575 22338
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
ancos chimera